This website works best with JavaScript enabled

Bambini al Mare 

Vacanze con Bambini al Mare

Bambini in Montagna 

Vacanze con Bambini in Montagna

Sponsor Partner 

Lingua 

itenfrderues

Login Form 

Seguici su Facebook 

Martedì, 24 Luglio 2012 12:08

Vacanze senza lacrime

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Può succedere ovunque. Se non ottiene ciò che vuole, è insoddisfatto di un suo disegno o bisticcia con un compagno, scoppia subito piangere. E, alla lunga, mette a dura prova i nervi dei grandi.

Che fare?un po' di psicologia.

LASCIALO PIANGERE: Le lacrime sono una reazione involontaria dell’ organismo che un bambino di 4 o 5 anni non può controllare come un adulto. Dirgli di smetterla, minacciarlo di punizioni o prenderlo in giro, quindi, fa solo aumentare la tensione e prolungare il pianto.

COMPRENDILO: Durante la “crisi”, dirgli:”Questa cosa non ti va e ti viene da piangere? La mamma ti comprende, non trattenere le tue emozioni”. Sentendosi capito, la smetterà subito.

CHIEDERE AIUTO: Se, però, le lacrime arrivano a condizionare molto la vita del bambino (con gli amici, a scuola) meglio rivolgersi a un esperto per capire le cause e trovare il modo di aiutarlo.

Letto 1897 volte Ultima modifica il Sabato, 24 Novembre 2012 21:13
Devi effettuare il login per inviare commenti
#fc3424 #5835a1 #1975f2 #2fc86b #f_syc9 #eef77 #020614063440